imghome02

STEM: CHERCHEZ LA FEMME? TROVATE!

6 / 3 / 2017

Incontro con

PATRIZIA CARAVEO

Direttrice - Istituto di Astrofisica Spaziale e Fisica Cosmica di Milano (IASF)

DONATELLA MARINI

Ordinario di Analisi Numerica - Università degli Studi di Pavia

ISABELLA NOVA

Associato di Chimica Industriale e Tecnologia - Politecnico di Milano

“Ora il mondo è cambiato. Ci sono molte donne che si occupano di economia, diritto, psicologia o ingegneria, eppure nei media se ne vedono pochissime. Quando si tratta di interpellare le fonti, i mezzi di informazione continuano a rivolgersi agli uomini, come se l’esperto fosse maschio di default. Ci siamo dette che doveva essere tolta di mezzo la scusa che le donne professioniste non esistono o sono difficili da contattare." (Intervista a Monia Azzalini, responsabile del settore Media e Gender dell’Osservatorio di Pavia e co-ideatrice del portale 100esperte.it – 100 donne contro gli stereotipi, co-promosso dall’associazione di giornaliste Gi.U.Li.A., con la partnership tecnica del Centro di ricerca GENDERS e di Wikimedia Italia, in collaborazione con la Fondazione Bracco e con il sostegno della Rappresentanza in Italia della Commissione Europea).

Fondato da una matematica e imprenditrice, Sandra Bruni Mattei, il Collegio Nuovo prosegue con le sue proposte di incontro con scienziate: nel suo albo annovera ospiti come Margherita Hack e Rita Levi-Montalcini e nel 2013 ha preso forma anche l’idea di un ciclo dal titolo “Donne in Scienza: racconti di esordi e testimonianze del presente, con sguardo al futuro” con la partecipazione della virologa Ilaria Capua, dell’immunologa Maria Grazia Roncarolo e dell’astrofisica Simonetta Di Pippo, Presidente di Women in Aerospace Europe (WIA-E). A loro si sono via via aggiunte altre illustri scienziate, tra cui Fabiola Gianotti e Elena Cattaneo.

Oggi, grazie anche all’iniziativa “100 donne contro gli stereotipi” presentata ufficialmente l’autunno scorso al Festival della Scienza di Genova, con l’avvio dei primi dati sulle esperte di area STEM (Science, Technology, Engineering, Mathematics), si scelgono tre scienziate di rilievo in campo matematico, fisico e chimico. Patrizia Caraveo, astrofisica, insignita tra l’altro di un Outstanding Achievement Award dalla WIA-E, potrà raccontare come ha contribuito ad aprire un nuovo campo di ricerca nell’astrofisica delle alte energie. Con Donatella Marini, editor di prestigiose riviste internazionali di Calcolo Scientifico e componente dell’European Academy of Science, scopriremo come i suoi studi matematici interagiscono, per esempio, con il trasporto di un inquinante lungo un corso d’acqua. A Isabella Nova, che fa anche parte del Centro di Eccellenza MIUR per l’Ingegneria dei Materiali e delle Superfici Nanostrutturati, si potrà chiedere del suo brevetto innovativo, prodotto insieme ai suoi colleghi, per ridurre il contenuto di ossidi di azoto nei gas di scarico. Un brevetto che le è valso il K‐idea award (Kilometro Rosso) e l’Energy award (Schneider Electric).

Come hanno iniziato, le sfide che hanno dovuto superare in campo personale e professionale, i consigli per i giovani (e le giovani) scienziati saranno parte dei loro interventi, stimolati anche dalle domande del pubblico, tra cui le alunne del Nuovo (30% di area scientifica e tecnologica).

News
News

Eventi e notizie dai Collegi Universitari e dall'associazione.

Progetto educativo
progetto educativo